TORNA ALLA LISTA

   » DERMATOLOGIA ESTETICA


particolare grafico particolare grafico particolare grafico
particolare grafico

Skin Needling


La tecnica Needling, nata da un'intuizione di Desmond Fernandes, medico sudafricano, è stata recentemente introdotto anche in Italia. Si basa sulla stimolazione delle cellule produttrici di collagene a un ritmo decisamente più veloce di quello fisiologico (come avviene nelle persone fra i 20 e i 30 anni).

Il termine NEEDLING deriva dall’inglese (needle=ago). Consiste nel passare sulla pelle tanti piccoli aghi posizionati su uno strumento che a seconda dell'effetto che deve produrre può possedere da 96 a 192 microaghi lunghi da 0,5 a 1,5 mm, disposti su otto file. Questi aghi corti e sottili entrano nello strato corneo fino all'inizio del derma, pungendo i capillari più superficiali (riattiva la circolazione ematica cutanea). La pelle reagisce alle punture degli aghi diffondendo fattori di crescita e stimolando la sintesi di nuovo collagene con un effetto finale di rivitalizzazione, rimodellamento e/ ringiovanimento della pelle, senza rimozione dello strato superficiale dell’epidermide e quindi senza rischi di esiti cicatriziali residui. E' stato anche dimostrato che il needling migliora il metabolismo e la funzionalità dell'epidermide.


Le indicazioni del needling sono:

- fotoaging (cute avvizzita)

- rughe

- cicatrici da acne (a seconda della profondità della cicatrice possono essere necessari da 1 a 3 trattamenti).

- smagliature



Needling per uso domiciliare di mantenimento da utilizzare 2 volte a settimana fino a 100 applicazioni.

Il trattamento si esegue ambulatorialmente, previa applicazione di crema anestetica e/o con infiltrazione di anestetico locale. Immediatamente dopo il trattamento viene applicata una maschera a base di sostanze rivitalizzanti e nutrienti, specificamente messa a punto per il needling, che penetrano negli strati profondi della pelle con un’ efficacia di 4000 volte superiore al normale proprio grazie al needling !
I risultati sono ancor più soddisfacenti se la cute è stata preparata per un paio di mesi prima con creme a base di vitamine.
Al trattamento consegue un arrossamento della cute che permane per circa 4-6 giorni e gradatamente svanisce, mentre non si verifica alcuna esfoliazione o formazione di crosticine che sono invece le sequele normali e attese tipiche dei peeling chimici o fisici.
Il needling è ripetibile dopo qualche mese con effetto cumulativo e può far parte di un programma ragionato e individualizzato di ringiovanimento globale del volto in cui trovano posto tutti gli altri classici trattamenti di medicina e chirurgia estetica, dalla tossina botulinica ai fillers, dal lifting ai laser.

Il trattamento può essere effettuato in tutti i mesi dell’anno, anche d’estate, in quanto con il Dermaroller non si hanno fenomeni di fotosensibilizzazione.

Il needling è una tecnica nata circa 15 anni fa, molto utilizzata all'estero soprattutto in Inghilterra, Olanda, Germania e Svezia, chiamata anche percutaneous collagen induction therapy, che in Italia fino a poco tempo fa non era molto utilizzata. E' una tecnica semplice, rapida, efficace e non prevede lunghi tempi di convalescenza. Trova un utilizzo ideale nel trattamento degli esiti cicatriziali di acne, che comportano spesso nei giovani pesanti ripercussioni psicologiche. Se infatti sono stati fatti notevoli passi in avanti nella cura dell'acne, ancora è difficile cancellare quegli antiestetici segni che lascia questa malattia. Inoltre lo skin needling da buoni risultati anche sul trattamento delle rughe superficiali del volto, migliora la texture cutanea e si può anche utilizzare nel ringiovanimento di collo, decolletè e mani. Quindi ampie indicazioni terapeutiche.
Vediamo come funziona esattamente:
Si utilizza un piccolo rullo dotato di manipolo (per farlo scivolare sulla pelle) definito anche skinroller, monouso e con microaghi sterili (esistono rulli con microaghi di varia lunghezza), che viene fatto scorrere in varie direzioni sulla zona da trattare, allo scopo di creare tanti microfori. I microaghi penetrano nella parte più superficiale del derma (derma papillare). Si provoca un leggero sanguinamento ma i microfori si chiudono quasi subito tanto da da risultare la pelle il giorno dopo completamente integra. E' un pò come dopo una iniezione: il foro provocato dall'ago si richiude rapidamente. Va anche considerato che il diametro degli aghi è minimo rispetto a quello di un ago da siringa. Il microtrauma provocato dal rullo crea nel derma una risposta riparativa: attivazione dei fibroblasti, liberazione di citochine e fattori di crescita e produzione di nuove fibre collagene ed elastiche. Le cicatrici quindi si attenuano, le rughe si riducono e la pelle migliora.
Quante sedute occorrono:
Per ottenere un risultato ottimale occorrono 3-4 sedute a distanza di 30-40 giorni l'una dall'altra. I tempi fra una seduta e l'altra sono lunghi perchè è necessario dare al collagene il tempo di riformarsi (i risultati sono cumulativi e comunque il cambiamento si vede dopo 2 mesi). Dopo i primi tre trattamenti si aspettano tre mesi e poi si può ripetere lo schema. Nelle cicatrici da acne i risultati sono permanenti mentre nel trattamento di ringiovanimento, dal momento che la pelle continua ad invecchaire, ogni tanto va ripetuto. Comunque anche dopo un singolo ciclo di tre sedute, il paziente si ritrova con una pelle completamente rigenerata.
Pochi effetti collaterali: solo un leggero rossore per qualche ora. Appena fatto lo skin needling si applica ghiaccio per circa venti minuti e poi una crema lenitiva. Se in estate applicare per qualche giorno una crema ad alta protezione.
E' un trattamento socializzante: si può uscire la sera stessa. Sarà presente un leggero rossore ma niente di troppo evidente. Le donne possono mettere il fondo tinta però si consiglia applicare come base una crema antibiotica.
Anestetico in crema: il trattamento non è doloroso perchè si applica una crema anestetica che riduce la sensibilità cutanea. Si avvertirà quindi solo un leggero fastidio.
Confronti con il laser frazionato: il risultato che si ottiene con lo skin needling è sovrapponibile a quello del laser frazionato. La differenza sostanziale è che l'epidermide non viene distrutta (l'epidermide rimane integra e questo sollecita notevolmente i tempi di guarigione), i tempi di convalescenza sono ancora più brevi e i costi sono decisamente più bassi.
Trattamento socializzante: La maggior parte delle persone è in grado di tornare al lavoro o alle altre attività entro 24 ore.
Produzione di nuovo collagene: è la base di tutti i trattamenti di ringiovanimento: la pelle reagisce alle sollecitazioni esterne attivando una serie di meccanismi cellulari che ne ristabiliscono l'integrità.


particolare grafico
TORNA ALLA LISTA

 Dynamod E-CMS  E-Constructor Soluzioni Web  Pitos.net Design